Sk8er Boi

Anche i semi-dei compiono gli anni e vanno festeggiati come meritano. “Daje Gabbriè, che vòi per il compleanno tuo? Che Babbo Natale te porta il regalo!” chiede il suo compagno di stanza, con un ghigno malefico. La sera lo festeggiamo in caffetteria e decidiamo di intonare “Tanti auguri a te” tutti insieme. Sono a mio …

PsicoThai

Francesco è alto, riccioluto e indossa sempre un paio di beats che gli incorniciano il suo giovane viso. Ha quell’inconfondibile accento milanese che ti catapulta direttamente all’ombra della Madonnina e ti sembra di parlare con un ricco imprenditore a cui, da un momento all’altro, sentirai dire “We, alora, quanto costa la baracca qui?!”, indicando il …

CR7

Entro in refettorio e perlustro la zona con circospezione, per controllare che non ci sia nessuno, sono silenziosa come un ninja. Non mi sono fermata un minuto da quando sono entrata in turno e la mia lingua ha tutte le sembianze della moquette di mi nonna.  Mi voglio ritagliare un momento sola con le mie …

Nowzaradan

Sono in caffetteria per staccare un attimo, bermi un caffè e respirare a pieni polmoni aria fresca. Infatti credo che questo posto sia il principale responsabile della cappa di inquinamento presente sul Piemonte.  Inalo un po’ di sano fumo passivo. Aaah rigenerante.  C’è talmente tanto fumo che non vedo a un palmo dal mio naso. …

Marlene Dietrich

Capelli biondi e due fanali cerulei. Fisico asciutto, seno prorompente, passo incerto e una voce squillante che risuona per i corridoi. Lei è la Marlene Dietrich della comunità. Istrionica al punto giusto, sembra calcare un palcoscenico anche mentre beve il caffè, è un tripudio di opportunismo e smancerie.  Il suo leitmotiv è sempre lo stesso, …

Giorno 1

“Ciao!” Esordisce. “Ciao!” Rispondo. “Sei quella nuova?” Riprende. “Si?” Chiedo, soprattutto a me stessa. “Eh, si! So che oggi arrivava una nuova” afferma spavalda. “E allora sono io!?” Cercando di convincere me stessa, visto che la ragazzina con le trecce sembrava esserne certa. “Che patologia?” Chiede candidamente. “Eh??” Rispondo meno candidamente. “Come mai sei qui?” …

Ronn Moss

Sto cercando alcuni ragazzi perché dovrebbero partecipare a dei gruppi terapeutici, quindi sono in fase inseguimento. Ho già setacciato tre piani a piedi, non mi rimane che uscire, passando dalla caffetteria. Guardo dall’oblò e li vedo. Entro, faccio le scale e comincio a chiamarli.  Stanno uscendo nel parco e intanto entra Alfredo, col suo solito …